Analisi del sentiment: cos’è ed esempio pratico

Molto spesso i mercati valutari subiscono oscillazioni importanti a causa delle più svariate dinamiche. Annunci a sorpresa delle banche centrali, dati macro economici nettamente diverse dal consensus degli analisti, eventi geopolitici, interventi diretti delle istituzioni finanziarie sui mercati valutari, ecc…

Questi movimenti di estrema volatilità generano nella mente del trader eccitazione, smarrimento e depressione tutte in una volta. Eccitazione perché l’effetto leva presente sul forex crea le potenzialità di guadagni stellari, smarrimento perché si teme sempre di entrare a fine corsa e depressione perché si tenta di entrare in un trend molto accentuato con stop loss ravvicinati, un comportamento che determina ripetute perdite a causa appunto delle escursioni valutarie piuttosto marcate.

A nostro parere è molto meglio, se non si è degli scalpers intraday, assistere allo spettacolo offerto dal mercato cercando di valutare un ingresso con un rapporto rischio rendimento accettabile. Per ottenere questa tranquillità esistono diverse metodologie, ma una di quelle più funzionale è basata sull’analisi del sentiment.

Questo tipo di analisi permette di capire quando sul mercato gli operatori sono tutti sbilanciati da una parte (o tutti long o tutti short) e di prendere le adeguate contromisure operando in ottica contrarian.

Analisi dati Cot Report

Uno dei nostri metodi preferiti si basa sull’analisi dei dati forniti settimanalmente dal Cot Report.

Il rapporto è pubblicato settimanalmente in versione gratuita sul sito http://www.cftc.gov/MarketReports/CommitmentsofTraders/index.htm e fornisce una dettagliata esposizione degli investimenti long/short sul mercato dei futures da parte di commercials e non commercials. Vengono offerte due versioni, un formato esteso ed uno breve, quest’ultimo comunque esauriente per poter effettuare una serie di studi analitici circa il posizionamento degli operatori sul mercato dei futures.

Di seguito un esempio di report in versione short su Euro Fx scambiato al Chicago Mercantile Exchange.

Chi opera in futures sul Cftc si distingue sostanzialmente tra commercial (hedgers), per esempio le grandi banche d’affari che utilizzano futures con scopo di copertura, e non commercial (speculators) . Gli speculators sono operatori (tra cui gli hedge fund) che intervengono sul mercato quasi esclusivamente per scopo speculativo.

Ottica contrarian per strategia long o short su UsdMxn

Utilizzando i dati settimanali forniti dal Cftc in formato Excel si può costruire un grafico simile a quello illustrato di seguito. Esso rappresenta il cambio UsdMxn e, nella parte inferiore, viene rappresentato un istogramma grigio rappresentativo del posizionamento netto long-short da parte degli hedge fund (media a 5 settimane) , mentre la linea azzurra rappresenta la percentuale del saldo netto dei futures detenuti dagli hedge in rapporto all’open interest.

Di immediata lettura grafica il momento migliore in cui studiare in ottica contrarian una strategia long o short su UsdMxn.

Ovviamente quando la percentuale di contratti futures aperti dagli hedge fund long su Mxn è statisticamente molto elevata, soprattutto in rapporto all’open interest (il caso attuale), allora detenere Pesos messicani in portafoglio rappresenta un grosso rischio e la cosa migliore da fare è cercare il migliore punto di ingressom in questo caso long su UsdMxn.

Viceversa, quando gli hedge fund, storicamente sempre lunghi sulle valute emergenti, raggiungono un livello di pessimismo tale da diventare net short di Mxn, allora statisticamente quello è il momento migliore per vendere UsdMxn (perciò acquistare Pesos).

Strategia long su AudUsd in ottica contrarian

Un ragionamento analogo possiamo farlo per tutte le valute che vantano contratti futures quotati. Il grafico che segue rappresenta AudUsd.

Anche in questo caso si vede chiaramente come, hedge fund che raggiungono livelli di pessimismo molto elevato sull’Aussie , permettono all’investitore di cogliere in ottica contrarian il momento migliore per entrare long su AudUsd. Anche in questo caso i precedente casi storici dimostrano come una strategia di questo tipo quasi sempre ha intercettato un bottom primario.

Miglior Broker Forex 2017

Puoi fare trading anche sulle criptovalute!