Esempio operazione Arbitraggio Forex triangolare con disallineamento dei cross o coppie di valute

L’arbitraggio richiede due elementi per le operazioni di investimento: la vendita di un bene ad un prezzo superiore di quello corrente sulla sua “piazza” o “piazza di acquisto”, tramite la vendita su una piazza differente, sfruttando semplicemente un momentaneo disallineamento dei prezzi.

Arbitraggio forex: in cosa consiste?

Il principio di fondo dell’arbitraggio è particolarmente semplice quando si tratta di forex trading. Basta infatti avere tre coppie di valute (con in comune una valuta scambiata su una delle tre piazze coinvolte dall’arbitraggio) e tre account aperti presso tre brokers con riferimento a ciascuna piazza sulla quale si nota il disallineamento dei prezzi. Quindi acquistando e vendendo la valuta che presenta queste caratteristiche, si ottiene un profitto.

Il funzionamento dell’arbitraggio triangolare

Un esempio può chiarirne meglio la procedura. Supponendo che in un determinato momento, osservando le variazioni dei prezzi presso i differenti broker, emerge che il cross Eur/Usd sul mercato di New York ha un prezzo pari ad A, il cross Eur/Gbp ha un prezzo pari a B sul mercato di Londra, e il cross Gbp/Usd ha un prezzo pari a C sul mercato di Tokyo. Si può quindi ottenere un profitto acquistando euro su New York, poi venderli su Londra per sfruttare il cambio favorevole in sterline e procedere infine al cambio in dollari sul mercato di Tokyo, così da chiudere l’operazione, come detto, in positivo.

I vantaggi e gli svantaggi dell’arbitraggio

Anche se il funzionamento di fondo è semplice, poiché basta sfruttare al massimo i cambi più “favorevoli” sulla base del principio di disallineamento, l’attuazione pratica richiede una certa esperienza ed una buona dose di tempestività che fa inserire questo tipo di operatività nell’ambito delle strategie avanzate.

Tra gli svantaggi infatti bisogna considerare il fattore tempo, che impone un trading molto veloce, ma anche la possibilità di stare costantemente sul mercato per riuscire a individuare questi momenti di inefficienza delle coppie di valute.

Infine c’è anche il fatto che bisogna operare con differenti brokers, che oltre a portare alla necessità di saperli gestire, richiede anche una buona dose di tempo per poter cogliere i segnali nel momento in cui si delineano.

Ma forse lo svantaggio maggiore sta nel fatto che bisogna aprire diversi conti (almeno tre) per poter effettivamente operare.

Miglior Broker Forex 2017

Puoi fare trading anche sulle criptovalute!