Sono davvero utili i conti trading demo?

La conoscenza degli strumenti finanziari con i quali si va a fare tranding è fondamentale per ridurre i rischi e massimizzare i guadagni, entro le limitazioni che si possono incontrare con alcuni tipi di assets, come azioni, opzioni binarie, derivati ecc.

In ogni caso, per affinare ed anche testare il livello di apprendimento raggiunto può essere utile, oltre che consigliato, sfruttare un conto trading demo che numerose piattaforme mettono a disposizione dei propri utenti.

In alcuni casi l’accesso è garantito solo a coloro che sono registrati, mentre in altri è aperto a chiunque ne voglia fare uso, puntando sulla possibilità di far testare la qualità della piattaforma stessa.

Vantaggi e svantaggi delle piattaforme demo

Nonostante venga quasi sempre messo in evidenza che le soluzioni tipiche del conto trading demo ricalchino in modo praticamente fedele quelle della piattaforma da usare con denaro reale, in realtà ci sono delle differenze che non vanno velocemente cassate, cadendo nell’errore di considerarle di scarsa rilevanza.

Infatti c’è una lunga serie di aspetti che non vanno dimenticati, tanto quando si fa esperienza partendo da zero (testando di conseguenza i livelli di conoscenza che via via vengono raggiunti), quanto nel caso in cui si vogliano solo mettere a punto un mix o provare nuove strategie. Anche se la quasi totalità dei ‘conto trading demo’ permette di operare con valute o altri strumenti quotati in tempo reale, replicando una volatilità simile a quella che si trova sul mercato, il tutto avviene in un ambiente simulato, per cui non è in grado di recepire situazioni reali, come rifiuto degli ordini, turbolenze legate a determinate situazioni, ecc.

Ciò non toglie che il loro impiego è utile anche per poter apprezzare gli strumenti che la piattaforma con denaro reale mette a disposizione, la qualità dell’interfaccia, le possibilità di personalizzazione, ecc.

Caratteristiche e funzioni

I broker operano delle scelte profondamente differenti, uniformandosi nell’offerta di valutazioni in tempo reale almeno per le principali coppie di valute o altri strumenti di maggior rilevanza. In alcuni casi viene proposto un account con somme virtuali limitate, mentre in altri si ha un account limitato ma possibilità di resettarne l’importo così da poter fare trading praticamente all’infinito.

Sul tempo a disposizione per usare la demo c’è una grande varietà di situazioni, anche se la maggior parte dei broker consente ormai un uso illimitato nel tempo. Le principali limitazioni invece si possono incontrare per le possibilità di personalizzazione e l’uso di funzioni particolari.

Esempi di demo

  • Plus500 è rimasto fedele all’offerta della doppia opzione: un conto demo vero e proprio con il quale poter fare trading con fondi virtuali, ed un conto vero e proprio che non ha limitazioni di tempo e che offre un’esperienza con soldi veri senza dover fare versamenti, tramite il bonus di 25 euro concesso a coloro che scelgono solo di registrarsi senza fare depositi;
  • IG mette a disposizione 30 mila euro di denaro virtuale da provare sulla sua piattaforma. Il conto non è a tempo limitato, e si ha una buona scelta di grafici oltre che le quotazioni in real time;
  • Avatrade offre una piattaforma abbastanza simile nelle sue varie componenti a quella impiegata con denaro vero ed un conto virtuale di 100 mila euro;
  • FXcm si pone in una situazione intermedia, con 50 mila euro di denaro virtuale con cui sperimentarne le sue qualità.

Miglior Broker Forex 2017

Puoi fare trading anche sulle criptovalute!