Scopri come guadagnare con il trading forex online in 4 semplici passaggi!

Il trading sul Forex può essere effettuato seguendo differenti livelli di difficoltà, a seconda anche delle opzioni che vengono messe a disposizione dal proprio broker e al livello di esperienza acquisito, e ovviamente anche in funzione del tipo di strategia che si intende mettere in atto.

Non ha invece particolare importanza l’intenzione di mettere in atto operazioni di acquisto o di vendita, in quanti indovinando la direzione del trend, si hanno le stesse possibilità di guadagnare. In ogni caso ogni operazione di trading presenterà dei passaggi fissi, comuni a tutte le casistiche che sono:

  • individuazione e scelta del trend (a rialzo o a ribasso)
  • apertura della propria posizione in funzione del trend (della strategia)
  • chiusura della posizione (con presa di profitto o per limitare le perdite).

Esempio di un’operazione standard sul forex

L’esempio riportato qui di seguito prende in considerazione una operazione su un trend a rialzo, ma non ci sono differenze nel caso in cui venisse invece scelto un trend a ribasso: ciò che conta è indovinare la direzione dell’operazione di acquisto (o vendita) del cross di valute individuato in funzione del trend previsto.

  • Il primo passaggio consiste nell’individuazione del trend rispetto alla coppia valutaria, ad esempio Eur/Usd. Supponiamo che i dati macro raccolti e l’andamento del trend lascino supporre che l’euro salirà rispetto al dollaro, per cui si ritiene che ci sarà un trend a rialzo.
  • Quindi bisogna passare ad aprire la propria posizione “long” ovvero di acquisto sull’euro. Supponiamo che il proprio broker consenta di fare operazioni su un mini lotto (pari a 10 mila unità). Inoltre per l’apertura della posizione è richiesto un margine dello 0,50%, per cui l’acquisto del lotto bastano 50 euro (ciò corrisponde all’impiego di una leva 1:200).
  • La posizione viene aperta nel momento in cui il tasso di cambio tra Eur/Usd è pari a 1,3200/1,3205 (i due valori stanno ad indicare il prezzo ask ovvero di acquisto e quello bid ovvero di vendita, che costituisce lo spread applicato dal broker, che nel caso in cui non applichi commissioni guadagnerà proprio in funzione dello spread applicato), per cui si passa all’acquisto di un mini lotto sull’euro semplicemente selezionando il tasto “acquista/call”.
  • Durante gli scambi il tasso di cambio subirà delle variazioni, e supponiamo che ad un certo punto il tasso di cambio passa a 1,4200/1,4205, per cui l’ipotesi che il valore dell’euro sarebbe aumentato rispetto a quello del dollaro era indovinata.

A questo punto i grafici usati potrebbero dare segnali di possibili variazioni di trend, o semplicemente si vorrebbe poter chiudere la propria posizione ed anche in questo caso basta selezionare il tasto Vendi/Sell.

Vendendo, ad esempio, a 1,4200 e avendo acquistato a 1,3205, si ha un lotto il cui valore è determinato dal numero di pip con cui è cresciuto il prezzo dell’euro, che è a sua volta pari a 1,3205-14200 = 99,5 pip, che moltiplicato per il mini lotto ha una variazione pari a 99,5 dollari o 70 euro (a seconda che il conto sia in euro o dollari).

Miglior Broker Forex 2017

Puoi fare trading anche sulle criptovalute!