Leonardo azioni: cosa cambia da Finmeccanica?

Nella primavera del 2016 è stato deciso dall’ad di Finmeccanica Moretti, con l’appoggio del consiglio di amministrazione, il passaggio a Leonardo spa. Quindi dopo un periodo transitorio si è passati dalla denominazione Finmeccanica Leonardo alla sola Leonardo Spa ugualmente quotata alla Borsa di Milano nella sezione industriale. Anche per quanto riguarda la Borsa Italiana si è quindi passati definitivamente da Finmeccanica azioni a Leonardo azioni con conseguente cambio del codice alfabetico associato mentre il codice Isin è rimasto IT0003856405.

Dal punto di vista organizzativo non sono avvenuti dei grandi cambiamenti. La ‘nuova’ società ha mantenuto il ‘core business’ precedente rivolgendo le proprie attenzione al settore della sicurezza, della difesa e della tecnologia aerospaziale. La Leonardo spa vanta una forte presenza, sia come divisioni che come numero di dipendenti, anche all’estero pur avendo mantenuto la sede in Italia.

Alla pari di Finmeccanica è organizzata in 7 divisioni (velivoli, elicotteri, Aerostrutture, elettronica per la difesa aerea, terrestre e marittima, Sistemi Avionici e Spaziali, Sistemi di Difesa e Sistemi per la Sicurezza e le Informazioni). A queste divisioni si aggiungono importanti joint venture dove ad esempio è presente anche la Alenia.

Le Finmeccanica azioni (oggi Leonardo) sono quotate tra le Blue chips nel MTA del Fitse Mib.

Approfondimento: Investire in forex o azioni.

Dividendo e Outlook

La distribuzione del dividendo viene effettuata l’ultima settimana di Maggio. Negli anni a cavallo tra il 2010 (distribuzione dividendi sul 2011) e il 2016 c’è stata una sospensione della distribuzione. Il ritorno al dividendo non è stato particolarmente elevato fermandosi a 0,14 centesimi ad azione, ben lontano dai 41 centesimi degli anni antecedenti al 2010 fatta eccezione del triennio dal 2002 in cui ci fu solo un centesimo di dividendo ad azione.

Valutando invece l’outlook degli ultimi due anni vediamo che in rarissime occasioni il titolo ha sovraperformato rispetto al trend dell’indice Fitse Mib, ma per lo più ne ha seguito il trend palesando, nel bene e nel male, una certa costanza.

(dati al 28/09/2017 – Fonte: Sole 24 Ore)

Previsioni

Per quanto riguarda le previsioni riguardanti l’outlook futuro della Leonardo spa vediamo che le opinioni degli analisti rimangono abbastanza positive. Anzi il consiglio è generalmente quello di aumentare la quantità di azioni nel proprio portafoglio vista la scarsa volatilità che manifesta il titolo con un trend che si stima rialzista ancora per i mesi che ci separano dalla chiusura del 2017.

Le ultime valutazioni di analisi tecnica vedono una resistenza sui 16,70 punti mentre per il supporto si è vicini alla soglia dei 15 punti. La variazione nei primi 9 mesi del 2017 ha sfiorato un +20%, mentre per quanto riguarda il trend del prezzo vediamo che il massimo di quest’anno è arrivato a 16,04 euro ad azione (per il 2016 si era fermato poco prima dei 13,7 euro ad azione) con tre mesi buoni per arrivare a rompere la resistenza.

E’ soprattutto il trend di breve periodo ad indicare un netto miglioramento con un outlook da neutrale a positivo per quasi tutte le principali agenzie (tranne Standard & Poor che è rimasta su neutrale). In particolare gli ultimi giudizi delle principali agenzie di rating sono:



(dati settembre 2017 – Fonte Borsa Italiana)

Conclusioni

Da Finmeccanica azioni a Leonardo azioni nella sostanza non ci sono cambiamenti significativi per quanto riguarda le attese sul titolo che, come evidenziato, rimangono in campo positivo. In conclusione si tratta di azioni con un buon rating adatte a chi vuole un tipo di titolo caratterizzato da una volatilità contenuta, un trend sufficientemente costante e la possibilità, secondo le strategie e gli accordi stretti in abbondanza negli ultimi anni, di puntare a un ritorno di distribuzione dei dividendi.

Azioni
Azioni Carige
Azioni Enel
Finmeccanica azioni
Mediaset azioni
Azioni Poste Italiane
Azioni Unicredit

Miglior Broker Forex 2017

Puoi fare trading anche sulle criptovalute!