Meglio forex trading online o borsa per investire?

I trading in azioni o sul mercato delle valute hanno in comune solo la possibilità di poter essere fatti comodamente on line, ma per il resto le differenze sono molto accese. A priori, la scelta di negoziare azioni o specializzarsi nel trading forex dipende da numerosi fattori, tra i quali vanno considerati gli obiettivi che si vogliono raggiungere ed anche il tipo di temperamento che si ha.

Caratteristiche del trading in azioni

Sia che si scelga lo stile da cassettista che quello più aggressivo da speculatore, con il mercato azionario quello che è certo è che per guadagnare una volta acquistata un’azione bisogna attendere che il suo prezzo salga.

La volatilità delle azioni è inferiore a quella del forex e per poter prendere le decisioni sulle operazioni di acquisto e di vendita bisogna tener presenti le vicende che riguardano direttamente la società quotata in borsa e il quadro macroeconomico del Paese in generale.

Non si devono possedere delle conoscenze specifiche, ma bisogna saper interpretare i segnali del mercato, mantenere i nervi saldi nel momento di prendere determinate decisioni, e soprattutto bisogna avere la capacità di riuscire a diversificare nel modo più performante il proprio portafoglio titoli.

Non c’è il bisogno di aprire un conto specifico se la propria banca ha un conto titoli (obbligatorio) con dei servizi e dei costi (che riguardano sia la custodia delle azioni che le operazioni di compravendita) soddisfacenti.

Nelle operazioni di trading vere e proprie si è limitati dagli orari delle borse sulle quali sono negoziati i titoli acquistati o che si vogliono acquistare.

Caratteristiche del trading Forex

Il mercato delle valute è caratterizzato da elevata volatilità e da cicli molto più brevi rispetto a quelli che possono interessare il trading azionario. Bisogna possedere delle competenze di base minime per poter gestire in modo soddisfacente una strategia, ma si tratta di nozioni che si apprendono con una certa facilità.

L’aspetto più interessante è dato dal fatto che si ha maggiore libertà per gli orari di negoziazione, e maggiore scelta anche sul tipo di strategia che si vuole mettere in atto. Inoltre è possibile guadagnare sia nelle fasi in cui il mercato è in trend positivo che negativo, visto che basta semplicemente comprendere e seguire il trend giusto.

Trattandosi di una enorme liquidità bisogna conoscere ed essere informati soprattutto sulle news macro economiche principali (che hanno cadenza fissa da calendario). Per fare trading bisogna aprire un conto presso un broker specializzato, ma generalmente i conti sono gratuiti e i soli costi da sostenere riguardano le operazioni di trading vere e proprie.

Conclusioni: con quali si guadagna di più?

Si tratta di un falso problema semplicemente perché in entrambi i casi, se non si vuole sperare in un semplice colpo di fortuna (che prima o poi si paga a caro prezzo), il guadagno dipende dalle risorse impiegate e dall’impegno profuso nelle fasi di trading vere e proprie.

Fermo restando che nessuno ha la capacità di conoscere a priori con certezza quale sarà l’andamento di un’ azione o di una coppia di valute, ci sono dei rischi da correre, che possono essere limitati nel caso del forex se non altro dal punto di vista temporale perché non bisogna attendere obbligatoriamente delle fasi positive di mercato per guadagnare.

Miglior Broker Forex 2017

Puoi fare trading anche sulle criptovalute!