Come investire oggi? La guida per non perdere soldi

I piccoli risparmiatori si trovano ogni anno davanti al dilemma della scelta del miglior investimento da effettuare per quell’anno. Nel 2016, dopo aver sentito parlare dei rischi di bail in, delle ulteriori variabili decisionali legate alla scelta delle banche sicure, e del fatto che la crisi non è stata ancora superata, la domanda su come investire oggi, e se è sicuro farlo in borsa o è meglio guardare con maggiore simpatia a qualche altro prodotto, diventa quanto mai attuale.

Però, la prima cosa da fare è quella di decontestualizzare la scelta dal momento specifico storico, e prendere in debita considerazione la propria situazione (sia quella attuale che quella prossima ma ovviamente in qualche modo programmata).

La diversificazione

Indipendentemente dal tipo di investimento di “moda” in uno specifico momento, il primo passo consiste nello spendere un po di tempo per pianificare le proprie finanze (il che diventa molto complicato se non si ha una certa conoscenza del mercato finanziario in generale).

Quindi una volta trovato un buon ‘piano’ bisogna mantenersi fedeli a quanto progettato, senza lasciarsi attrarre da prodotti lampo che sulla carta sembrano molto convenienti ma che sbilancerebbero le giuste proporzioni del portafoglio di investimenti realizzato o in fase di realizzazione. La diversificazione deve essere per tipologia di prodotti o strumenti, per area geografica, e per orizzonte temporale.

Consulenti o forum?

Le numerose storie di cronaca hanno portato i risparmiatori a nutrire una certa sfiducia nei confronti dei consulenti e promotori finanziari. In molto casi questa è stata ben motivata dalle situazioni, mentre in altre non è giustificabile visto che ci sono professionisti che vivono, al pari di altre categorie, del proprio lavoro, che consiste nel far guadagnare o comunque soddisfare i propri clienti (vedi anche Come diventare un trader professionista).

Il passaparola può essere utile, per riferirsi ai bravi professionisti, che hanno ovviamente interesse a non cannibalizzare le finanze dei propri clienti con il rischio di rimanere senza alcuna fonte di guadagno. Esistono inoltre dei regolamenti di comportamento, così come degli organi di vigilanza che vanno subito interpellati ai primi sospetti che si abbia a che fare con qualcuno di poco onesto (vedi anche Broker autorizzati Consob).

I forum invece possono essere utili per reperire informazioni, ma basarsi sui consigli od ipotetiche ‘chiavi di successo’ testimoniate da alcuni non porta quasi mai a dei validi risultati, proprio perché la situazione di una persona non è mai replicabile con qualcun altro.

Miglior Broker Forex 2017

Puoi fare trading anche sulle criptovalute!