Kawase Exchange: vantaggi della semplicità e svantaggi dell’assistenza

Nel 2010 nasce la Topfx Ltd, una società di diritto cipriota che offre alcuni servizi di investimento tramite il broker denominato Kawase Exchange. L’autorizzazione della Cysec è arrivata nel 2011 con il numero 138. Nel 201 è stata ottenuta anche l’iscrizione nell’elenco Consob delle società finanziarie (quello senza succursali) con il numero di registrazione 3381.

E’ un broker che fa parte di quelli autorizzati e non è una truffa, essendo soggetto alle indicazioni molto specifiche imposte dalla direttiva Mifid. Si tratta di un broker Forex e in Cfd, con una delle più ampie scelte di assets su cui investire (soprattutto per i contract for difference).

Piattaforma: semplice e veloce

La scelta del nome Kawase Exchange è stata fatta proprio per trasmettere l’impronta che si voleva dare alle funzionalità del software con cui fare trading: il significato di Kawase, parola giapponese, è di scambio, rafforzata dal termine inglese di Exchange. Nella mission quindi c’è l’obiettivo di offrire una piattaforma rapida nell’uso e nell’esecuzione degli ordini.

Quindi è ovvio che il broker si è dotato di una propria piattaforma la cTrade Kawase disponibile anche nella versione cMirror. La struttura asciutta ma funzionale e i tempi di risposta soddisfacenti, sembrano proprio aver permesso al broker di aver centrato gli obiettivi di semplicità e rapidità.

Assets Leva, commissioni e spread

La scelta tra gli assets con cui investire è tra le più ampie che si possa trovare oggi presso un solo broker. Ovviamente le leve dipendono dal tipo di investimento che si va a scegliere, così come i costi o commissioni applicati:

  • per il Forex si può fare trading su 80 coppie di valute con spread a partire da 0,1 pip e potendo utilizzare una leva 1: 500;
  • per il trading Cfd la scelta può essere su: 15 Indici (con leva 1:20); materie prime come oro e argento con leva 1:100; 900 azioni con leva q:10; greggio sia Brent che Wti; 25 ETF iShares e 19 Powershare con leva 1:10 e a partire da 0,1 pip.

Sono disponibili anche microlotti. Per le commissioni si hanno sia quelle fisse calcolate sui pips, che quelle progressive che usano uno schema decalage in funzione del volume tradato (disponibile soprattutto per l’account superiore).

Approfondimento: Commissioni trading.

Tipi di conto e deposito minimo

Si può scegliere solo tra due tipi di conto: standard e Active. Quest’ultimo garantisce servizi esclusivi per lo più offerti in modo del tutto personalizzato, ma con un deposito minimo di 20 mila euro e con la possibilità di poter usare una leva 1:50. E’ disponibile una versione di conto demo che può essere utilizzata per 30 giorni. Il deposito minimo è pari a 100 euro, oppure pari importo per le altre valute accettate.

Metodi per fare prelievi e depositi

Si possono usare i principali sistemi disponibili, come carte di credito e conti elettronici. Nel dettaglio si potranno utilizzare:

  • carta di credito o di debito funzionante sui circuiti Visa o MasterCard
  • bonifico bancario
  • UnionPay
  • Skrill
  • Neteller
  • Webmoney
  • Qiwi
  • Moneta
  • Yandex

Approfondimento: Broker che accettano Paypal e Postepay.

Formazione e assistenza

Non è presente una sezione dedicata alla formazione in modo tradizionale. Ci sono dei contenuti esplicativi (anche video) per imparare a conoscere ed usare la piattaforma. L’assistenza è resa disponibile tramite chat, e-mail. ed anche se sono aperti canali via whatsapp o telefono il numero a cui si rimanda è sempre lo stesso, ovvero il numero internazionale +357 97728276. E’ previsto anche il contatto Skype.

Conclusioni

Non ci sono molte recensioni, ed anche nei forum sono scarse le opinioni reperibili, vista anche la storia abbastanza breve di questo broker. Rimangono evidenti le difficoltà legate all’assenza di un canale di assistenza in lingua italiana.

Miglior Broker Forex 2017

Puoi fare trading anche sulle criptovalute!