Litecoin 2018: quotazione e previsioni sul valore

Il Litecoin è una criptovaluta nata per “migliorare” i Bitcoin. In che modo? Provando a rendere gli scambi più veloci e puntando ad abbassare i costi di trasferimento, migliorando inoltre il sistema di conferma degli scambi. Come i bitcoin rappresentano quindi criptomonete scambiate su una rete di tipo peer to peer utilizzando ugualmente il sistema di ‘opensource blockchain’.

Il suo lancio è avvenuto nel 2011, ma solo nel 2013 ha cominciato ad ottenere una certa attenzione grazie ad una serie di miglioramenti che hanno puntato proprio sulla riduzione dei costi ed al miglioramento della sicurezza. Fin dalla loro progettazione, fatta da un estimatore dei bitcoin (Charles Lee), è stato stabilito che il numero dei litecoin in circolazione arriverà a 84 milioni (circa 4 volte più di quanto deciso per i bitcoin stessi). L’unico aspetto che rende questa criptovaluta più “ingombrante” rispetto alla moneta digitale alla quale si è ispirato, è dato dalla struttura della blockchain che risulta più voluminosa.

Come investire sui LTC?

Il simbolo con cui sono negoziati è LTC (ma anche XTL) e possono essere scambiati per dollari ed euro come valute principali. Per poterli acquistare e vendere si possono usare i principali siti di exchange. Sul sito stesso di Litecoin al 03/02/2018 ad esempio sono consigliati:

  • GDAX;
  • BTC China;
  • WEX;
  • OKCOIN China;
  • Litecoinlocalnet;
  • Kraken;
  • Bitfinex;
  • Shapeshift.io.

Sempre sul sito ufficiale Litecoin.com (disponibile anche con una versione in Italiano) si può comunque fare la ricerca su tutti i principali siti di Exchanges:

Basterà cliccare sul pulsante “Trova un sito di scambio” e poi selezionare dall’elenco che si apre quello che sembra essere il più vicino alle proprie esigenze anche in funzione della valuta che si vuole usare.

E’ logicamente possibile anche investire in modo indiretto: non si dovrà fare altro che usare i Litecoin come sottostante di opzioni, Cfd e derivati. Anche in questo caso è consigliato riferirsi a broker autorizzati ed affidabili.

Differenze tra investimenti diretti e indiretti da un punto di vista pratico

Senza entrare nel merito delle possibilità di guadagno, tra le due tipologie di trading c’è una grande differenza dal punto di vista di conservazione. Se si fa un investimento diretto, comprando e vendendo Litecoin, si deve avere un apposito wallet. Invece con investimenti indiretti, una volta aperto il conto deposito presso il broker con cui fare trading non si deve fare assolutamente nulla.

Come aprire un wallet?

E’ possibile utilizzare wallet di terze parti oppure il portafoglio ufficiale Litecoin Core. Per scaricare il wallet ufficiale bisogna innanzitutto selezionare il sistema operativo usato nel proprio Pc. Andando sempre su Litecoin.com si può scegliere facilmente il proprio sistema operativo nell’elenco:

Ad esempio scegliendo Mac Os X si aprirà la finestra dove si dovrà sia scaricare la versione corrente di software che convalidare la firma GPG (il funzionamento del sistema si basa interamente sulla firma digitale).

Grazie all’installazione e al lancio di Litecoin Core è possibile immediatamente sincronizzarsi con la rete dove sono collegati gli altri nodi. E’ sempre consigliato fare backup del proprio wallet periodicamente (o al termine di ogni transazione), conservando una copia su una chiavetta USB.

Esempi di broker

Per quanto riguarda l’investimento indiretto segnaliamo alcuni esempi di broker che al 3/2/2018 offrono la possibilità di investire sull’andamento dei Litecoin.

Plus500

Con Plus500 i Litecoin vengono impiegati come sottostanti dei Contract for Difference. Al 3/2/2018 da sito ufficiale offre le seguenti condizioni:

  • leva: 1 a 5;
  • margine: 10%;
  • spread: 1,3%.

24option

Anche quest’altro noto broker offre il trading in LTC (24h/5). La leva offerta, al 3 febbraio 2018, è in linea con l’esempio precedente essendo 1:5.

Come “spendere” la criptovaluta

Ci sono commercianti online che accettano i Litecoin come forma di pagamento. Sarà quindi sufficiente andare su questi siti e, come una normale valuta, si potranno spendere per completare gli acquisti selezionandoli come metodo di pagamento.

(al 03/02/2018 sul sito Litecoin.com è presente una lista di store “consigliati” che accettano questa criptovaluta)

Per chi è commerciante viene offerta la possibilità di integrare i Litecoin con sistemi Bitcoin di cui già si è in possesso. Per farlo bisogna andare su “Integra” presente ancora una volta sul sito ufficiale e poi fare “Registra il tuo sito”.

Aspettative sull’andamento

Il valore delle criptovalute, essendo completamente decentralizzato dal sistema delle “banche centrali” ha un andamento poco prevedibile. I Litecoin nel 2017 hanno raggiunto la posizione della quinta criptovaluta per capitalizzazione, anche grazie al fatto che a dicembre 2017 sono arrivate a toccare il punto di massimo (fonte coinmarketcap.com) pari a 375,29$, con una partenza da poco più di 3,60 dollari di inizio 2017. Tuttavia al 2 febbraio 2018 il valore è ampiamente sceso sotto i 120$.

(fonte sito Coinmarketcap.com al 2 febbraio 2018)

Durante l’anno passato molti analisti hanno additato i Litecoin come il possibile successore dei Bitcoin, ma la scelta dell’ideatore di liberarsi di tutti i Litecoin di cui era in possesso ha causato reazioni contrastanti.

Tuttavia secondo il Forbes diversi analisti ritengono che sia diventato molto chiaro come il price e il trend dei Litecoin sia condizionato dall’andamento dei Bitcoin base. Con un inizio 2018 difficile è ancora incerto sostenere senza peccare di imprudenza se convenga o meno investire nei Litecoin, così come avviene per le altre valute digitali.

Approdondimenti
Criptovalute
Bitcoin Broker
Cambio Bitcoin Euro
Litecoin
Ethereum
Dash
Ripple

Miglior Broker Forex 2017

Puoi fare trading anche sulle criptovalute!