Guida al confronto dei migliori broker per CFD: MetaTrader4, autorizzazione Consob e assistenza

I broker che offrono la possibilità di fare trading con i Cfd sono di norma gli stessi che danno la possibilità di fare anche il trading con il forex. Ultimamente le possibilità di scelta sono aumentate ulteriormente con l’offerta che è stata estesa anche ai broker specializzati in opzioni binarie, avvantaggiati dal fatto che usano comunque prodotti derivati (su azioni, indici, materie prime, ecc).

Tuttavia non bisogna dare per scontato che le condizioni applicate al forex oppure alle opzioni binarie, e per quello che è stato individuato come il miglior broker date le caratteristiche considerate vantaggiose, lo siano anche per i Cfd. Nella scelta dei migliori broker cfd infatti, al pari del forex, opzioni binarie o le stesse azioni, bisogna andare a considerare in modo specifico i costi applicati, le leve concesse, e la qualità stessa degli assets sottostanti.

Per questo può essere utile, se non necessario, aprire conti presso differenti broker così da trovare le condizioni che meglio soddisfano ciò di cui si ha bisogno: in sintesi la comodità non solo non paga, ma rischia di far fare le scelte peggiori.

La scelta del miglior broker per Cfd

La scelta sui possibili sottostanti per i Cfd è molto ampia, e l’offerta dei broker pur presentando spesso delle differenze notevoli, sugli strumenti finanziari principali o più popolari non tradisce la libertà di potersi muovere tra tante possibilità. Le sole eccezioni si concentrano su assets molto di nicchia come i bitcoin, mentre per gli ETF si rimane su caratteristiche più standard.

Quindi per poter individuare il broker che risulta il “migliore” per le proprie necessità, bisogna guardare, nell’ordine:

  • Autorizzazioni e banche utilizzate per i depositi;
  • Costi e commissioni;
  • Formazione e orientamento;
  • Strumenti disponibili e personalizzazione della piattaforma;
  • Piattaforme disponibili;
  • Servizi e assistenza.

Autorizzazioni e sicurezza

Anche per i CFD, è sufficiente che i broker siano stati autorizzati dalle autorità del Paese di origine (Cysec, FCA, ecc). Alcuni offrono maggiore tutela perché in più hanno richiesto ed ottenuto l’autorizzazione da parte della Consob (i quali vengono quindi indicati anche come broker “italiani” anche se hanno sede legale all’estero e non hanno quasi mai una succursale in Italia). I broker migliori si affidano, per l’apertura dei conti trading, alle principali banche di livello generalmente internazionale, aspetto molto importante nell’ottica dell’affidabilità del broker CFD stesso. Questo genere di informazione può essere reperita sui “termini” di uso del servizio oppure va richiesta al servizio clienti.

I costi e le commissioni: la scelta sulla base degli obiettivi e stili di trading

La maggior parte dei broker applica commissioni variabili sulle principali azioni, spread fissi o costi fissi per le altre azioni e per tutti gli altri sottostanti. Tuttavia alcuni altri broker CFD prevedono solo l’applicazione di costi fissi, aspetto molto interessante se si sfruttano molto le azioni e per grandi quantità. In questo modo si sfrutta al meglio uno dei vantaggi tipici dei Cfd, che è riconducibile a importi bassi da investire e ampia possibilità di controllare i costi.

In più bisogna generalmente considerare anche l’eventuale presenza di commissioni, soprattutto nel caso di trading multyday, e accertarsi dell’eventuale applicazione di commissioni per i periodi di inattività. La presenza di bonus invece non è significativa per individuare il migliore broker forex cfd, ma ovviamente se sono presenti non guastano. Tra le proposte interessanti possiamo ad esempio trovare i 25 euro di bonus senza deposito che Plus500 e Markets.com propongono, ma si tratta di condizioni che devono essere valutati come “plus” e non come condizioni sine qua non per la scelta finale.

La formazione ed il funzionamento della piattaforma

Il trading in Cfd è sconsigliato ai neofiti, ma anche se si è un trader esperto, riuscire a comprendere a fondo il funzionamento dei Contract for difference è fondamentale (ad esempio come funzionano i calcoli per il margine, la presenza degli stop garantiti, e non), ecc.

Indubbiamente ci sono dei broker che offrono maggiori spiegazioni e veri e propri strumenti di formazione. Può essere utile avere anche un supporto per comprendere il funzionamento della piattaforma, per evitare errori nelle prime fasi operative che rischiano di costare parecchio.

Anche la scelta delle strategie ricopre un ruolo molto importante per poter fare un trading di successo, minimizzando le perdite e massimizzano i guadagni.

Strumenti per informazioni e news, flessibilità e personalizzazione

Tutti i broker in Cfd offrono degli strumenti per la raccolta di informazioni, di norma, attraverso l’impiego di grafici. Ma specialmente nel caso di alcune strategie è fondamentale essere informati anche sulle principali news.

Dato che il trading in Cfd richiede tempestività, non perdere tempo nella ricerca di supporti informativi può essere vitale. E’ utile preferire quelle piattaforme che permettono perciò di selezionare gli strumenti più utili, settandoli in funzione di ciò che serve, così da avere tutto a portata di un click.

Le piattaforme disponibili

Anche per il Cfd tra le migliori piattaforme si conferma la MetaTrader 4. Ma bisogna valutare anche la presenza di una piattaforma mobile così da poter agire in qualsiasi momento, specie per chi fa trading intraday. Può essere utile consultare una classifica dei migliori broker Cfd, al pari di quanto accade per il forex o gli altri tipi di strumenti finanziari, ma è consigliato sempre sperimentare direttamente le caratteristiche delle piattaforme proposte. Un tipo di esperienza che può essere fatta a costo zero scegliendo broker che offrano efficaci conti demo. Qui ad esempio tra i migliori conti demo troviamo quello di Plus500 che però non sfrutta la Mt4, ma ha una piattaforma propria. Quindi non ci si può basare semplicemente sul fatto che nei forum si vedono ottimi giudizi sulla MetaTrader 4 o 5, ma bisogna fare un minimo di esperienza diretta, senza lasciarsi condizionare eccessivamente dal giudizio altrui, che non può mai essere oggettivo completamente.

Il servizio di assistenza

Un livello di qualità per supportare i traders è necessario indipendentemente dal livello di esperienza. Meglio se specificatamente dedicato proprio ai vari target di traders (quindi specifico per forex e cfd, oppure per opzioni binarie e cfd, ecc), e non solo collegato al livello più o meno Vip raggiunto.

Miglior Broker Forex 2017

Puoi fare trading anche sulle criptovalute!