Meglio opzioni binarie o forex trading? Differenze e strategie migliori

Il forex trading ha trainato molti nuovi aspiranti trader verso un mercato che si è sviluppato fortemente negli ultimi anni.

Un successo e una popolarità che ha portato allo sviluppo di nuove forme di “trading” come nel caso del social trading e del copy trading. Il che ha aumentato ulteriormente il numero di broker specializzati in offerte molto specifiche come queste, o che ha esteso le scelte di investimento (con opzioni binarie, Cfd, ecc).

Perché il forex trading è diventato così popolare e ricercato? La sua evoluzione è avvenuta grazie a molti fattori, a partire dall’implementazione di piattaforme di trading online di semplice utilizzo destinate agli investitori privati e non solo agli istituzionali come prima avveniva. A questo punto di grande forza si sono aggiunti: i percorsi di formazione, il livello di assistenza e personalizzazione, la presenza di conti demo, e la diversificazione dei “sottostanti” (con presenza di valute esotiche molto di “nicchia”, ecc).

Broker Opzioni Binarie Deposito Minimo Investimento Minimo Rendimento Sito ufficiale
24 Option 250€ 24€ 88%
TopOption 100€ 10€ 85%

Le opzioni binarie stanno attraversando un momento di particolare rilevanza che ha suscitato interesse in molti trader esperti o neofiti. Le opzioni binarie e il forex trading non sono metodi alternativi per investire sul mercato ma possono convivere sotto una strategia di investimento comune. Tra l’altro questo possibile campo “condiviso” ha spinto gli stessi broker che si sono specializzati nell’offerta di opzioni o forex, a estendere le possibili scelte di investimento anche ai Cfd (con sottostanti come materie prime o commodities, valute, indici, azioni).

Le principali differenze tra forex trading e trading su opzioni binarie

Le valute sottostanti sono uguali, nel senso che sono le stesse, tanto che si scelga di investire in opzioni binarie che con il forex, ma sono offerte in modo diverso. Infatti il forex trading permette un accesso 24/7 al prezzo di mercato o con ordini pendenti, mentre le opzioni permettono un accesso 24/7 ai soli prezzi di mercato.

Inoltre in certe ore della giornata, i broker opzioni binarie limitano l’accesso al trading su determinate valute.

Con entrambi i metodi è possibile investire al rialzo o al ribasso o combinare posizioni al fine di ottenere strategie adeguate al proprio profilo di rischio.

La combinazione di forex trading e opzioni binarie è utile quando ci si vuole posizionare su posizione a breve scadenza (con le opzioni) e con scadenze più lunghe (forex trading).

Ad esempio se acquistiamo un’opzione SOPRA su EURUSD con scadenza giornaliera, possiamo preparare in contemporanea un ordine pendente sulla piattaforma di forex trading per coprirci al ribasso in caso di nostra errata valutazione del trend.

Con un principio simile è possibile sfruttare gli effetti delle correlazioni che legano alcune valute (soprattutto euro, dollaro Usa e sterlina con le materie prime come l’oro oppure il petrolio). Ad esempio un’apertura long sul dollaro in funzione delle oscillazioni del prezzo del greggio.

Differenze sulla gestione del rischio

La gestione del rischio è legata a logiche diverse. Il forex trading fa uso degli stop-loss mentre nelle opzioni il controllo avviene a monte sul totale investito. In più alcuni broker in opzioni binarie permettono di “uscire” in modo anticipato dall’investimento, ma con un sistema che risulta spesso molto rigido e limitato (questa possibilità vale solo per alcune opzioni che lo prevedono in modo esplicito, e l’esercizio della facoltà deve avvenire entro un intervallo di tempo ben definito).

L’utilizzo comune di opzione e forex può essere utile anche in questo caso, ovvero quando si decide di utilizzare lo stop loss nell’investimento sulle valute. Ad esempio come? Comprando un’opzione SOTTO al limite del prezzo di carico sul forex trading per coprirci della eventuale perdita ottenuta con l’uso dello stop-loss.

Differenze sulle piattaforme

Il forex trading offre piattaforme web-based ma spesso si usano software installabili sui pc come la piattaforma metatrader. Tale piattaforma ha il vantaggio di essere programmabile e permette di acquisire software esterno (forex expert advisor) capace di aiutare il trader in diversi tipi di funzioni. In più ci sono programmi ormai diffusi ed anche ampiamente testati, che permettono di fare il trading automatico, anche se il loro uso non è intuitivo, ma è consigliato solamente per chi ha le competenze per settare questi robot in modo operativamente funzionale.

Di contro, le piattaforme per le opzioni binarie sono accessibili da qualsiasi dispositivo ma ad oggi non sono programmabili. Ciò non significa che non siano “personalizzabili”, ma non possono essere collegate a bot esterni, anche se qualche cosa sta cambiando.

Affidabilità del broker

Sia le opzioni binarie che il forex sono dei mercati over the counter. Quindi affrontano una condizione che non risulta perfettamente regolamentata. Il che fino a qualche tempo fa costituiva un grande limite sulla sicurezza, dal momento che ci si doveva affidare alla correttezza del broker scelto.

Oggi la situazione è cambiata, in quanto un broker può offrire i propri servizi solo se risulta regolamentato, ovvero se ha ottenuto l’autorizzazione dall’autorità preposta di riferimento del Paese in cui la società ha la sede legale. Dal momento in cui sono state introdotte queste novità la situazione ha messo in luce quelle società che avevano la forza (per dimensioni, numero di clienti, e assistenza) di continuare ad operare con regolare licenza, molte delle quali già operavano in modo affidabile prima delle novità legislative. Di contro alcuni broker sono scomparsi, non riuscendo o non potendo adeguarsi.

Per essere del tutto sicuri, e non ritrovarsi con il proprio conto irraggiungibile perché il broker non era sicuro e regolamentato, basta semplicemente rivolgersi a quelli che risultano operativi con regolare licenza. Se si vuole avere maggiore tutela, e stare tranquilli anche dal punto di vista fiscale (tra regime fiscale amministrato e dichiarativo), allora si dovrebbero scegliere i forex broker o quelli in opzioni binarie che sono iscritti negli appositi elenchi Consob.

Conclusioni

Trading in opzioni o forex? La scelta dipende da numerosi fattori, ma prima di vedere queste due modalità di investimento in “competizione” l’approccio più giusto dovrebbe puntare verso un’utile “coabitazione” così da sfruttarne al meglio i reciproci vantaggi e ridurre gli svantaggi (soprattutto nella gestione del rischio). Ovviamente questo approccio implica una discreta conoscenza di entrambi, e l’eventuale adozione di strategie non molto diffuse, ma comunque sufficientemente testate.

Miglior Broker Forex 2017

Diventa un professionista del Forex, scopri il nuovo social trading !