Le Piattaforme forex: caratteristiche e come scegliere le migliori

XeMarkets Offre una vasta scelta di piattaforme per trading, dalla famosa MT4 (che rappresenta la soluzione ideale per gli investitori più esperti) alla Mirror Trader, che è una software web-based che consente al trader di investire senza effettuare alcun download.
Markets.com Questo broker utilizza essenzialmente tre piattaforme: MT4, Market Trader e Market WebTrader. Segnaliamo inoltre la possibilità di scaricare gratuitamente l’applicazione mobile ottimizzata per dispositivi iPhone.
Etoro OpenBook è probabilmente una delle piattaforme più semplici da utilizzare: è adatta tanto ad i trader esperti (possiamo riscontrare infatti molte funzionalità tipiche di MT4) tanto agli investitori meno esperti interessati principalmente all’immediatezza ed alla semplicità di utilizzo del software.
Plus500 La caratteristica principale della piattaforma adoperata da questo broker è la semplicità: il posizionamento dei pulsanti per controllare gli investimenti consentono al trader di avere sempre tutto sotto controllo. Ciò che veramente ci ha impressionato positivamente è il software mobile: è ottimizzato per smartphone android e IOS e garantisce le stesse funzionalità dell’applicazione desktop.

Per acquistare e vendere sul mercato delle valute è necessario avere accesso ai dati di mercato attraverso l’ uso delle piattaforme offerte dai broker.

I brokers sono degli intermediari, che possono assumere una posizione più o meno neutra nei confronti dei traders (da qui la distinzione tra broker Ecn e quelli Market Maker). Ma qualsiasi essa sia per offrire i propri servizi devono utilizzare uno strumento, che viene messo a disposizione dei propri utenti e che è rappresentato dalla piattaforma di trading.

Questi software presentano delle peculiarità che li rendono unici nel proprio genere e che spaziano all’interno degli strumenti grafici e di analisi offerti, delle possibilità di personalizzazione, della tipologia di interfaccia, ecc.

Quindi nella scelta della piattaforma forex migliore si deve partire dal presupposto che non si deve cercare di trovare quella migliore in senso assoluto, ma molto più semplicemente quella più adatta alle proprie esigenze e specifiche necessità (includendo strategie, tipo di investimenti, stile di trading, tipo di servizio di assistenza, caratteristiche tecniche e requisiti minimi richiesti, ecc).

Non ha senso invece focalizzare l’attenzione sulla piattaforma forex migliore italiana, visto e considerato che le migliori e le più popolari sono di società straniere. Se si hanno delle perplessità sulla possibilità di usare una piattaforma “straniera” è subito da sottolineare come la maggior parte preveda anche la possibilità di uso in lingua italiana.

Laddove non fosse possibile usare la lingua italiana (spesso accade per le app di mobile trading), generalmente non si hanno ugualmente difficoltà. Infatti la lingua inglese ha carattere universale nel Forex soprattutto per l’ampio uso di termini che, di fatto, vanno utilizzati nelle scelte operative di trading (ad esempio spread, call o put, double up, rollover, ecc).

Che cosa è una “piattaforma” di trading?

Le piattaforme sono software indispensabili per chi vuole investire perchè garantiscono:

  • l’accesso alle quotazioni in tempo reale
  • la visualizzazione dei grafici
  • l’immissione di ordini
  • la gestione del portafoglio

Tipi di piattaforme Forex

Esistono differenti piattaforme di trading online, alcune proprietarie e altre standard. Ogni broker offre almeno una piattaforma trading, ma comunemente si dispone di una piattaforma web, una per pc e una per il mobile trading.

La piattaforma Metatrader 4 è la più comune tra i broker e preferita anche dai trader perchè raccoglie in se numerose interessanti caratteristiche:

  • professionale ma di facile comprensione
  • personalizzabile sia sui grafici che sugli indicatori
  • programmabile con il linguaggio mql4
  • è possibile collegare software esterni chiamati expert advisor

Le funzioni della Mt4 sono state ulteriormente ampliate con l’arrivo della versione Metatrader 5.

Consigli su come scegliere le migliori piattaforme

Per scegliere la piattaforma di trading online è utile considerare la presenza di almeno queste caratteristiche:

  • gestione ordini a mercato e in coda
  • gestione stop loss, take profit e trailing stops
  • gestione leva finanziaria
  • gestione rischio con funzione di margin call
  • possibilità di utilizzare i micro lotti
  • funzione tester per analizzare le strategie di trading
  • quotazioni in tempo reale
  • quanti più possibili indicatori e oscillatori

Molti broker iniziano ad offrire anche la Metatrader 5, l’evoluzione della precedente con numerose novità e miglioramenti. Sul fatto che con essa sia stato ottenuto un miglioramento della versione precedente, ci sono opinioni molto divergenti, che hanno diviso e continuano a dividere i dibattiti all’interno dei principali forum tematici, pertanto vi consigliamo di provarla solo su conto Demo.

Un aspetto importante è anche dato dalle caratteristiche delle piattaforme per smartphone che permettono l’accesso in mobilità. Non sono però molte le app che garantiscono un livello di gestione completo che sia considerabile quasi al pari del trading da pc. Alcune funzioni sono inevitabilmente limitate, ma la gamma di possibili scelte possono essere molto differenti tra loro.

Non è difficile trovare delle piattaforme molto valide da Pc ma fortemente limitate nel trading mobile. Se si farà più uso del pc non ci sono problemi, ma se invece si punta soprattutto al trading mobile, si dovrà proseguire la ricerca del broker con app più performanti.

Social trading e trading automatico

Alcune piattaforme proprietarie offrono servizi aggiuntivi come il “riconoscimento automatico di pattern” e le funzioni di “Social Trading“.

Il riconoscimento automatico di pattern suggerisce ai trader particolari configurazioni grafiche che statisticamente creano dei trend che possono essere sfruttati per investire mentre le funzioni di Social Trading permettono di visualizzare come gli altri trader stanno investendo, quali valute stanno acquistando e con pochi click è possibile decidere di replicare le stesse operazioni sul proprio conto trading tramite le funzioni Copy trading. Se poi si ha intenzione di utilizzare un bot per poter fare trading automatico, ci si deve informare prima se la piattaforma supporterà queste funzioni. Bisogna anche accertarsi che ci sia la possibilità fare scalping e trading ad alta velocità.

Tali funzioni possono infatti essere supportate dalla piattaforma dal punto di vista tecnico, ma secondo le condizioni di uso del broker, i guadagni ottenuti con queste modalità non vengono poi riconosciuti e accreditati.

Conclusioni

Infine concludiamo indicando che la maggior parte delle piattaforme di trading sono disponibili gratuitamente ma ci sono alcuni software professionali che richiedono l’acquisto dei dati di borsa o gli abbonamenti per il loro utilizzo avanzato. Per provarne le potenzialità si può utilizzare la versione demo che nella maggior parte dei casi è disponibile gratis dopo la registrazione per un periodo di tempo limitato.

Miglior Broker Forex 2017

Diventa un professionista del Forex, scopri il nuovo social trading !