Scegliere la migliore piattaforma gratuita: consigli ed esempi

Nella scelta della piattaforma di trading molto spesso i traders prediligono quella più in voga al momento, errore commesso soprattutto da chi non ha ancora un livello di formazione consolidato. Tra i requisiti a cui fare caso per trovare quella più adatta al tipo di utilizzo che si intende fare, e al livello di preparazione o di confidenza raggiunto (vedi anche Conto trading demo), la gratuità può essere utile, ma le prime due cose da guardare sono la facilità di utilizzo e il livello di personalizzazione.

Come terzo step è possibile fare un confronto tra le piattaforme di trading gratis che soddisfano i primi due requisiti (vedi anche Segnali forex gratis), e quindi in ultima battuta valutare la libertà di “azione” che essa garantisce (tra social trading, oppure di tipo automatico, livello di “informazioni” ottenibili, ecc).

Le piattaforme più usate

Al di là della moda del momento, ci sono delle piattaforme di trading gratis che hanno saputo superare la prova del tempo, rimanendo sempre in auge, grazie al livello di soddisfazione che sono state in grado di garantire in funzione di un mercato degli investimenti sempre più variegato. Tra queste si sono messe in evidenza:

  • MetaTrade 4: considerata ancora più soddisfacente rispetto alla versione 5, soprattutto per la maggiore facilità di utilizzo, è anche quella offerta dalla larga maggioranza di broker. Rientra tra le piattaforme gratuite sempre (non è previsto il contributo mensile per l’uso, nemmeno dopo il superamento di un periodo di prova). L’unico limite sta nel fatto che per poter essere usata ha bisogno dei feed dei dati offerti dai differenti broker. Quindi il confronto va fatto sulla politica dei costi messi in campo da ciascun broker tirando infine le proprie conclusioni;
  • Molto apprezzata è la ProRealTime che riassume gli aspetti più apprezzati dai traders e cioè elevata personalizzazione, possibilità di testare le strategie, interfaccia semplice ed intuitiva. ‘Perde un po’ per il trading automatico. Per mantenerla a livello “gratis” bisogna sfruttare timeframe a partire dal giornaliero, oppure scegliere broker che ne garantiscono la gratuità nel rispetto di un numero minimo di operazioni (ovviamente non in modalità demo);
  • OpenBook di eToro, ottima per chi vuole sperimentare il social trading, con in più la possibilità della funzione “copy trader” per replicare le scelte di trading fatte da traders di maggior livello.

Miglior Broker Forex 2017

Puoi fare trading anche sulle criptovalute!