Xm o Plus 500: con chi conviene investire?

Avatrade, eToro, Plus500 o Xm?, questi sono alcuni dei brokers che si sono confermati nel corso di una storia quasi decennale, in cima alle classifiche dei migliori forex broker. In questo articolo andiamo a trattare e a mettere in confronto Plus500 e Xm, che insieme hanno conquistato più di metà dei traders che operano a livello europeo.

Broker autorizzati, sicuri ed affidabili?

Plus500 ha una storia iniziata nel 2008 mentre Xm è stata fondata solo un anno dopo. Una storia abbastanza lunga in cui sono state rilevate riorganizzazioni e spostamenti delle sedi societarie, oltre che costanti ed elevati standard di affidabilità.

Dal punto di vista della sicurezza tra Plus500 o Xm non troviamo alcuna differenza: entrambi hanno autorizzazione Cysec, rientrano nella direttiva Mifid e sono registrate nell’elenco Consob. Fin qui le opinioni non possono che essere positive e allo stesso modo per entrambi i broker.

Piattaforme e account

Qui cominciamo a riscontrare delle differenze nette. Se quello che si vuole è operare esclusivamente con la piattaforma Mt4, utilizzare tutti i principali expert advisor e fare non solo trading ad alta velocità ma anche scalping, allora non ci si deve nemmeno porre la domanda se sia meglio operare con Plus500 o Xm. Tutte le condizioni fin qui esposte sono offerte esclusivamente da Xm.

Plus 500 permette infatti il trading ad alta velocità ma non ammette lo scalping. Inoltre utilizza la web trader, una piattaforma propria seppur molto valida. Nel dubbio invece se sia o meno presente una buona piattaforma mobile, il giudizio è positivo per entrambi i broker: vi è infatti la possibilità di scaricare gratis l’app per iOs, Android e Windows.

Ovviamente rimane vivo il limite della Mt4 mobile disponibile solo per Xm. Quindi se la presenza della Meta Trader 4 è una discriminante fondamentale, allora Xm vince nettamente anche questo confronto.

Sui tipi di account non si hanno delle preferenze nette. Va però detto che come deposito minimo accettato sul conto aperto Xm prevede solo 5 euro, che salgono ad almeno 100 per Plus500. Quindi se si sta cercando un broker con deposito minimo basso allora ancora una volta il giudizio positivo è su Xm.

Bonus, conto demo e formazione

Sui bonus le politiche di base si assomigliano: in entrambi i casi, dopo la registrazione e prima di depositare, si hanno 25 euro gratis da usare per iniziare a fare esperienza. Per il bonus sul primo deposito è Plus500 a spuntarla. Con questo broker si va da 30 a 7000 euro di bonus, in funzione del versamento effettuato, invece con Xm si è vincolati a: 50% fino a 500 euro di versamento (quindi max 250 euro), più 20% fino a 5000 euro. Approfondisci il Conto demo di Plus500

Per chi versa piccole cifre Xm è competitivo ma altrimenti il sistema strutturato da Plus500 risulta migliore.
Stesso discorso per il conto demo, che prosegue nell’offerta a tempo illimitato con Plus500. Comunque Xm mantiene discretamente il passo. Sulla formazione le politiche sono abbastanza allineate, con un’offerta di base molto essenziale.

Spread, commissioni, leva e assistenza

Plus500 parte da 2 pip, ma con Xm stiamo a 0,1 e frazioni di pips. Tuttavia non si può fare un confronto diretto visto che il primo usa spread fissi mentre il secondo solo variabili. Per la leva abbiamo Plus500 con 1:200 mentre Xm 1:888. Per l’assistenza i canali sono praticamente sovrapponibili, con Xm che garantisce assistenza in 25 lingue differenti.

Conclusioni

In conclusione, quale è il broker migliore tra Plus500 o Xm? A nostro giudizio il secondo si presenta più adatto a tutti i livelli di traders. Per quanto riguarda assets, esperienza di trading e strumenti accessori e informativi, le opinioni sono comunque per entrambi molto positive.

Miglior Broker Forex 2017

Puoi fare trading anche sulle criptovalute!