Hammer e candele giapponesi: come creare una strategia di trading vincente!

Come per molte altre strategie pensate o adattate al trading in opzioni binarie 60 secondi, anche con la strategia Hammer, per avere maggiori possibilità di successo, è necessario scegliere mercati valutari tra i più volatili.

Quindi diventa fondamentale la scelta sia della coppia di valute con cui fare trading che gli orari, in quanto bisogna puntare a tutte le situazioni caratterizzate da grande volatilità, caratterizzate cioè da elevati volumi scambiati (ad esempio nel momento in cui sono aperte contemporaneamente sia la borsa di Londra che Wall Street, e sulla coppia Eur/Usd).

Inoltre, dato che bisogna usare i grafici con candele giapponesi, bisogna anche ritagliarsi un po di tempo per poter seguire la strategia con calma e costanza.

Broker Opzioni Binarie Deposito Minimo Investimento Minimo Rendimento Sito ufficiale
24 Option 250€ 24€ 88%
TopOption 100€ 10€ 85%

La fondamentale scelta delle somme da investire

Prima va fatta una premessa sulle somme da spendere sulle singole operazioni di trading in opzioni binarie. Bisogna infatti impiegare una percentuale che non superi il 5% (al massimo ci si può spingere verso un 10%). Questo perché, come ogni strategia, anche se l’obiettivo di fondo è quello di aumentare le probabilità di scegliere la “direzione” giusta del prezzo, non è detto che in quella specifica circostanza le cose andranno come previsto, dato che nessuna strategia è infallibile. Un aspetto ancora più importante nel caso i cui si ottenga invece una serie interessante di successi, quando potrebbe venire la tentazione di aumentare i guadagni.

Come funziona la strategia

Una volta scelto l’operatore e i mercati quindi con maggiore volatilità, si passa alla fase operativa, per la quale è necessario usare, come detto, i grafici con candele giapponesi. Infatti gli hammer sono in pratica delle candlestick che hanno una particolare forma, tanto da sembrare dei “martelli” dato che hanno una coda lunga e un corpo piccolo.

Tra le varie hammer bisogna puntare quelle che hanno l’ombra verso il basso (interessano solo le chiusure in fase ribassista). I grafici dovranno essere settati su un timeframe 1M. Come segnali di trend bisogna invece usare le bande di Bollinger: in particolare se le hammer superano una delle due barre allora non vanno prese in considerazione come segnali di entrata. Invece se si formano le hammer all’interno delle bande di Bollinger, sulla candela successiva si fa l’acquisto di un’opzione call.

Miglior Broker Forex 2017

Puoi fare trading anche sulle criptovalute!