Come diventare trader professionista: consigli per superare le 7 fasi

Prima fase del Trader

Immaginare di controllare i propri investimenti, di prima mattina sul proprio yacht, sorseggiando uno spumante frizzantino, aspettando che la meravigliosa modella che ancora dorme in coperta si svegli, credo che sia uno dei sogni più comuni fra gli uomini dai 20 ai 50 anni…

Allora l’occhio comincia a caderti su quei banner di broker che sembrano gridare al miracolosi può davvero guadagnare così tanto, spendendo così poco e in così poco tempo?! In fondo “Bastano appena 200 euro per provare”… questa è la prima fase del trader.

Seconda fase del Trader

E’ quella dominata dall’entusiasmo, il trading sembra andare stupendamente se non consideriamo quegli errori che potevano essere tranquillamente evitati (o almeno questo è quello che sì crede). Ci si sente diversi dagli altri, ci si sente speciali, ci si sente come doveva sentirsi Neo quando è entrato in Matrix la prima volta dopo l’esperienza nel mondo reale. Stiamo incassando denaro muovendo appena un dito, mentre gli altri corrono sopra e sotto dalle metropolitane per andare al lavoro.

Terza fase del Trader

Siccome siamo dei geni della finanza, cominciamo a pensare che dobbiamo guadagnare più velocemente, quindi procediamo con la raccolta denaro di amici e parenti. La terza fase sancisce la fine del mondo magico.

Quarta fase del Trader

Il trading non è così facile come si credeva! Quegli errori che sembravano banali e di semplice distrazione, si rivelano invece la normalità. Le emozioni giocano un ruolo fondamentale, le convinzioni vengono meno, i parenti e gli amici lo schiacciano, il trader perde la fiducia e la grinta. La quarta fase è spesso la fine del viaggio di molti trader. “è impossibile guadagnare dal trading!”, “Il forex è una truffa bella e buona!”.

Quinta fase del Trader

Chi invece è più determinato e non si arrende di fronte a niente arriverà nella quinta fase del Trader, quella in cui ci si accorge che il Trading è un bello strumento, che forse è stato sottovalutato, che va studiato. Anche qui, però, i nemici non tardano ad assaltare il povero trader il quale, ormai esausto, cede di fronte a mirabolanti colpi di webmarketing di parassiti che promettono il Santo Graal del trading (in cambio di un bel po’ di denaro). C’è da dire che spesso le strade si diramano fra chi appunto acquista guide ebook e chi invece acquista expert advisors (perchè crede che così terrà distanti le emozioni).

Sesta fase del Trader

Un po’ per esperienza, un po’ per uno studio più approfondito della materia, il trader diventa uno studente esperto e capisce subito quali prodotti di formazione sono validi e quali no. Da qui giunge finalmente al percorso finale di studio, che lo renderà autonomo di fronte ai grafici e alle differenti situazione di mercato.

Settima fase del Trader

Amici e parenti noteranno il cambiamento, ma non vorranno più fare business con lui, sono rimasti scottati. In questa fase i blog, i giornali o addirittura le televisioni si accorgeranno di lui e vorranno sapere come ha fatto. Solo il 5% dei trader arrivano fino a questo punto, il 95% si scoraggia e abbandona molto prima.

Conclusioni

Il trading è una sfida, dalla prima all’ultima fase. Iniziare a scavare un buco con la visione di tirarci fuori il petrolio e poi lasciare il buco a metà, semplicemente non ha senso, è antieconomico sotto ogni punto di vista. Scopri in che fase sei e decidi fin da ora se vuoi arrivare fino in fondo tenendo gli occhi più aperti.

Miglior Broker Forex 2017

Puoi fare trading anche sulle criptovalute!