Xm o Markets.com – Opinioni sul migliore broker

Quando ci si trova davanti a delle società importanti come la Safecap Investments Ltd e la Trading Point Holdings Ltd, dove domandarsi se si tratti di brokers autorizzati perde significato (entrambe iscritte anche negli elenchi Consob) ci si deve concentrare su altri aspetti. Sicuramente cercare di raggiungere un confronto che porti a dare un giudizio nettamente positivo sul broker “migliore” tra Xm o Markets.com, costituisce una bella sfida. Ma è importante poter capire se conviene investire più con l’uno o con l’altro sulla base di sfumature e differenze che possono avere un peso differente a seconda delle necessità personali che ciascuno può vantare o esternare.

Piattaforme a confronto

Entrambi i broker propongono piattaforme con un software di qualità, interfaccia facile ed intuitiva, ma allo stesso tempo altamente personalizzabile, e dotata di tantissimi indicatori. Xm ha un ventaglio di alternative più ampio, perché oltre a proporre la Mt4 (come Markets.com) disponibile per pc, Mac, Android e iPhone per il trading mobile, ha ampia scelta anche per la Mt5.

In più c’è anche la versione di XM Web Trader (per accesso diretto da browser senza download). Quindi se si è affezionati alla Mt4 la scelta è equilibrata, il discorso cambia solamente se ci si vuole avventurare con l’uso della MetaTrader 5. Per chi ama confrontare i numeri, abbiamo Xm con 16 piattaforme mentre Markets.com si ferma a circa la metà.

Assets e Leva

La scelta tra Xm o Markets.com non può basarsi sul tipo di strumento finanziario con il quale si vuole fare trading, soprattutto a livello di categoria. Infatti entrambi i broker permettono di fare forex trading, oppure in Cfd, con una buona scelta per assets sottostanti: materie prime, prodotti energetici e indici, valute e azioni.

Sulla leva messa a disposizione del broker la differenza diventa più netta: Xm arriva a offrire una leva i 1:500 mentre Markets.com si ferma a 1:200. Ciò non significa che il primo vada preferito a priori, poiché una leva così elevata è di difficile gestione. Quindi qui si scende in una valutazione profondamente personale.

Account e formazione

Xm offre tre alternative per l’apertura del conto: Micro, Standard e Zero. E’ soprattutto quest’ultimo che presenta spunti di maggiore originalità. Le sue caratteristiche principali sono:

  • deposito minimo di 100 dollari (standard e micro partono con un deposito minimo di 5 dollari);
  • assenza di spread che sono pari a zero (gli altri partono da 1 pip);
  • applicazione di commissioni variabile sul volume tradato (gli altri sono a zero commissioni).

Indipendentemente dalla scelta del tipo di conto di Xm si potrà sempre fare Hedging e si parte dal valore minimo di trade di 0,1.

Markets.com propone sempre tre alternative di account, ma rimane più sul classico, con: Mini, Standard e Premium. Il sistema di gestione dei conti prevede servizi crescenti nella qualità, e riduzione via via degli spread applicati, in favore degli account di livello superiore. Il deposito minimo però parte da 100 dollari.

Chi sta cercando un conto da aprire con un importo davvero minimo, allora si troverà più a proprio agio con Xm, mentre Markets adotta una strategia più standard, riuscendo ad emergere in modo relativo da questo punto di vista.

Approfondimenti: Le 6 regole per avere successo nel trading.

Conto demo e promozioni

Su alcune promozioni e la messa disposizione del conto demo c’è poca differenza tra Xm o Markets.com: entrambi permettono dietro registrazione di iniziare a provare la piattaforma con il demo account (100 mila dollari virtuali per il primo e 10 mila per il secondo).

Se rimaniamo sempre nell’ambito della promozione vediamo che Xm ha una sezione molto ben strutturata, con tanti bonus e vantaggi per i propri traders, mentre a livello di bonus con deposito arriva fino a 5 mila dollari. Ma l’aspetto più particolare è il campionato dei traders che mette in palio un montepremi di ben 1 milione di dollari. Le opinioni sono quindi nettamente a favore di Xm per questi ambiti, ma il tutto dipende dal valore che si attribuisce ai bonus.

Miglior Broker Forex 2017

Puoi fare trading anche sulle criptovalute!